Bolognese da generazioni, dal 1986 assecondo la mia inclinazione per tutto ciò che è visivo, nonostante la forte miopia che mi accompagna dalla più tenera età. 

Dopo la Maturità artistica e la triennale all’Isia di Urbino, conclusa nel 2010 con una tesi che unisce Psicologia Cognitiva e Type Design, ho continuato ad imparare, sul campo, presso Kuni Design Strategy di Barbara Cuniberti. 

Migro poi verso il modenese per collaborare stabilmente con Logos allo sviluppo di COLLEZIONI, testate professionali del settore moda: 5 anni passati avanti e indietro fra le Due torri e la Ghirlandina, consolidando competenze, acquisendone di nuove e aspettando mezzi pubblici.

Il 2013, ribattezzato duemilacredici, ha visto nascere Collettivo Talea, comunione di intenti, visione ed etica professionale di tre progettiste, da sempre amiche, da allora socie. Assieme a Caterina e Mattea porto avanti l’approccio in cui credo: conoscenza come confidenza, interpretazione come traduzione, progettazione come costruzione.

Ad oggi ho base in Calabria, terra adottiva aspra e fertile, nella quale Talea sta pian piano mettendo radici.
Torno spesso all’ombra dei portici per rinfrescarmi la testa dal sole del Sud, e continuare a contaminare l’un con l’altro i luoghi che vivo.

Passioni:
amo il mio lavoro perché mi da (quasi) sempre gusto farlo.
Lo stesso effetto me lo dà aggiustare, modificare o costruire oggetti. 

Mi piace parlare, tanto, e chi parla bene.

Ho una buona memoria, immaginazione, occhio: in proporzioni variabili, QB.

> Lucia Grillini su LinkedIn

Torna a STUDIO